Purificatore d’aria: i 5 migliori e consigli

Se siete soggetti allergici e temete di starnutire per tutta casa, o semplicemente vi sta a cuore che l’ambiente in cui passate il vostro tempo sia pulito, allora potreste appena aver trovato quello che fa per voi. Si tratta di un purificatore d’aria.

Siete stanchi della puzza di fumo che lasciano le sigarette vostre o dei vostri ospiti? La vostra casa non vi sembra mai del tutto pulita? Ecco il prodotto che fa proprio al vostro caso. 

purificatore d'aria

Avete presente quella sensazione di sporco che ci si sente sulla pelle dopo aver passato un’intera giornata per le vie della città? Ecco, quella sensazione è causata dallo smog e dalle polveri sottili che dall’aria, la stessa che respiriamo, si trasferiscono sulle superfici. Ciò può accadere con la nostra pelle, i nostri indumenti e anche con la nostra casa.
Arriva la primavera, le belle giornate, il sole; ma molti di voi purtroppo, soffrono di allergia al polline e appena aprite le finestre della vostra casa per rinfrescare l’aria ecco che iniziate a starnutire. Una soluzione c’è.

 

Purificatore d’aria: Cos’è?

Innanzitutto bisogna dire che il purificatore d’aria si identifica come un elettrodomestico e quindi proprio come la lavatrice, la lavastoviglie o l’asciugatrice, serve a rendere la vita casalinga più semplice e migliore. Nello specifico, chi passa molto tempo a casa o chi soffre di complicazioni respiratorie sentirà come impellente la necessità di avere un’aria “buona” da poter respirare.

      
 
Un errore comune è quello di pensare che l’aria che facciamo entrare dalla finestra possa servire proprio a questo scopo. Da un lato è effettivamente così poiché spesso l’aria in casa è molto più sporca di quella dell’esterno (ad esempio quando percepiamo il formasi della famosa “aria viziata”); dall’altro lato, quell’aria che si fa entrare (specie se si abita in città o in zone molto trafficate) può essere davvero sporca infatti può contenere polline, batteri, germi, smog e polvere.

purificatore d'aria

Le funzioni di un purificatore d’aria

Un purificatore d’aria serve proprio a garantire quel ricambio d’aria che ci fa avere la garanzia di poter respirare a pieni polmoni aria pulita.
Questo elettrodomestico può essere molto utile a chi ama cucinare o a chi vorrebbe diventare un cuoco provetto tra le mura di casa, ma allo stesso tempo non desidera trattenere in casa gli odori di ciò che ha cucinato e non può lasciare le finestre aperte troppo a lungo.

Ebbene, il ricambio d’aria che garantisce un purificatore include anche l’eliminazione di fastidiosi odori che si propagherebbero per tutta l’abitazione.

Per le famiglie che possiedono amici a quattro zampe, la pulizia della casa può diventare quasi un tormento tra peli di animali e gli odori che essi possono causare. Il meccanismo di questo elettrodomestico garantisce un filtraggio finissimo di tutte le particelle che gli animali potrebbero portare dall’esterno.

Risulterà così più facile anche la pulizia quotidiana infatti con una migliore quantità di polvere che si accumula sulle superfici, poiché filtrata, sarà anche meno presente la necessità di passare aspirapolvere, spazzare o spolverare.

Un aiuto nel tenere tutte le superfici più igieniche può essere fondamentale per chi ha dei bambini, specie se molto piccoli. Infatti giocando per casa, magari camminando scalzi o gattonando si ritroverebbero a strettissimo contatto con le superfici più inclini ad impolverarsi.
Il meccanismo dei purificatori funziona in maniera molto semplice: il principio che fruttano è quello di attirare, attraverso il movimento di alcune ventole, l’aria che viene catturata. Questa passa poi attraverso dei filtri che la restituiranno all’ambiente più “pulita”.

 

Filtri

Diverse tipologie di purificatori si distinguono in base alla varietà dei filtri impiegati al loro interno. Vi sono dunque purificatori d’aria a filtri HEPA, a filtri al carbone, con generazione di ioni, con radiazioni UV. Vediamo quali sono le loro caratteristiche:

Filtro al carbone

I filtri al carbone sono molto utili quando si vuole raggiungere una superficie molto vasta grazie alle proprietà del carbone attivo di cui sono costituiti, infatti questo è molto poroso, e ciò permette di trattenere una grande quantità di particelle, ed ha una superficie specifica molto elevata.

Filtro con generazione di ioni

Per quanto riguarda i purificatori d’aria che producono ioni il meccanismo è leggermente diverso: il purificatore rilascia nell’ambiente degli ioni, particelle cariche elettricamente, che vanno ad attaccare le particelle presenti nell’ambiente che causano la precipitazione di queste; in genere questa tecnologia si trova nei modelli rientranti in una fascia di prezzo abbastanza bassa.

Filtro con generazione di raggi UV

Infine abbiamo dei purificatori che prevedono la generazione di raggi UV che vengono spesso utilizzati nella sterilizzazione di materiali in metallo e quindi in combinazione con i filtri presenti nel purificatore permettono massima igiene all’esterno del macchinario e al suo interno, dove potrebbero proliferare germi e flora batterica.

Filtro HEPA

Gli high Efficiency Particulate Air filters, ossia filtri per il particolato nell’aria ad alta efficienza (HEPA) assumono la forma di piccoli fogli che vengono messi in serie e sono definiti ad alta efficienza perché riescono a trattenere fino al 99,95% dei impurità che circolano nell’ambiente.

 

Purificatori e smart technology 

Alcuni tra questi elettrodomestici sono dotati di funzionalità smart attivabili tramite l’utilizzo di app studiate dalle case di produzione con l’intento di rendere ottimale la purificazione e il controllo del risultato nell’ambiente. Tra le funzionalità offerte da molte di queste applicazioni per telefoni e tablet c’è, ad esempio, il controllo dei dati che il purificatore prende dall’ambiente anche a distanza rispetto al luogo fisico in cui è l’elettrodomestico.

Alcune di queste app permettono di svolgere la configurazione del prodotto comodamente dal proprio dispositivi e di controllarlo, sempre da questo, qualora venga lasciato in funzione anche quando non si è a casa. Il collegamento tra app e purificatore può avvenire grazie alla connessione Bluetooth e Wi-Fi.

 

Purificatore d’aria: i migliori del 2020

Se dopo aver appreso informazioni a sufficienza su questo innovativo elettrodomestico, un purificatore che è anche smart, non resta che sceglierne uno tra quelli proposti. 

 

Purificatore Levoit

 

 

Questo purificatore presenta al suo interno diversi filtri fra cui HEPA, un filtro antipolvere e filtro con carbone attivo. Questo è il più economico tra quelli considerati “migliori”, infatti non possiede funzioni smart, ma è ottimo per la purificazione di aree piccoli. Non è certamente il top di gamma, ma fa il suo lavoro egregiamente occupando un spazio veramente ridotto che lo rendono discreto nell’ambiente domestico.  

 


Purificatore DeLonghi AC 75

 

Si può considerare il più economico tra i purificatori con le sue caratteristiche. Queste includono la tecnologia a ionizzazione in combinazione con filtro HEPA, filtri a carbone attivo e filtri anti-polvere. Con un dispendio energetico contenuto, riesce a purificare aree leggermente più vaste di quello descritto sopra. 

 


Purificatore Xiaomi Mi Air Purifier 2S

 

Questo purificatore, dotato di alcune funzionalità smart attivabili su dispositivi iOs e Android, permette di purificare ambienti medio-grandi con un basso dispendio di energia. Possiede filtri HEPA, filtri con carboni attivi e filtri anti-polvere. Notevolissima è la sua silenziosità che batte tutti i modelli della nostra selezione.  

 


Purificatore d’aria Honeywell Premium HPA710WE4

 

Questo modello è uno dei migliori per la purificazione se si soffre di allergie. Sono presenti filtri HEPA, anti-polvere e a carbone attivo ottimizzati dalla produzione di ioni. Presenta diverse opzioni di velocità e di modalità di funzionamento ed è in grado di autoregolarsi. Chiaramente queste funzioni sono bilanciate da un costo non indifferente. 

 


Purificatore Philips Series 3000 AC3256/10

 

Questo purificatore d’aria Philips è senza dubbio il migliore del 2020. Questo modello non presenta ionizzazione, ma solo filtri HEPA. Nonostante ciò, è in grado di eliminare la maggior parte di batteri e allergeni in ambienti di grandi dimensioni. È stato anche nominato allergy-friendly dall’ECARF (centro di ricerca europeo sulle allergie) e vale ogni euro del suo prezzo. 

 


Purificatore d’aria Dyson smart Pure Cool Link

 

Anche lui viene considerato da molti il migliore. Questo è un vero e proprio elettrodomestico smart, reso tale dalla possibilità di connettersi tramite Wi-Fi e bluetooth. Le sue dimensioni si sviluppano verso l’alto ( è alto ben 105,4 cm). Possiede filtri HEPA e al carbone attivo e offre massime prestazioni come purificatore e ventilatore oscillante. Ha svariate funzionalità che permettono di avere una panoramica completa della situazione dell’aria nell’ambiente in cui viene impiegato. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here